ARTICOLI

Sirti per l’evoluzione dell’infrastruttura di rete DWDM

7 Luglio 2022

Sirti supporterà le attività di realizzazione e manutenzione dell’infrastruttura autostradale Dense Wavelength Division Multiplexing sul territorio nazionale

Sirti – hub di innovazione nel campo dello sviluppo delle infrastrutture di rete e dei servizi digitali e di cybersecurity – contribuirà al progetto di evoluzione dell’infrastruttura Dense Wavelength Division Multiplexing (DWDM), innovativa tecnologia di trasmissione in fibra ottica, sulla rete autostradale.

Sirti – attraverso la propria business unit Sirti Digital Solutions – si occuperà, in particolare, delle attività di progettazione, realizzazione, fornitura di apparati, collaudo, misure ottiche e della manutenzione dell’infrastruttura di rete a copertura del territorio nazionale. Inoltre, grazie al Network Operations Center (Noc) 24/7, saranno garantiti i servizi di assurance e gestione rete per vari clienti.

Sirti rafforza ulteriormente il proprio ruolo di player di riferimento nell'ambito delle utilities, mettendo a disposizione la multidisciplinarietà delle proprie competenze e know how, nonché la sua pluriennale esperienza nella gestione di progetti complessi nella realizzazione di infrastrutture di rete.

“Siamo particolarmente orgogliosi di contribuire a questo ampio e complesso progetto di trasformazione digitale della rete autostradale”, ha commentato Massimo Nava, Head of Sales Business Unit Digital Solutions del Gruppo Sirti. “Grazie alla tecnologia di rete aperta e sicura, combinata con l’esperienza ICT, Sirti Digital Solutions potrà garantire un'infrastruttura di rete di ultima generazione, sicura e flessibile a copertura del territorio nazionale”.

Sirti è un hub di innovazione nel campo dello sviluppo delle infrastrutture di rete e dei servizi digitali e di cybersecurity.

Fondata nel 1921, Sirti è il più grande player in Italia nel comparto delle reti e opera nei settori delle Telecomunicazioni, Digital Solutions ed Energia con circa 3.800 dipendenti.

Leggi anche

Programma Lavoro Carcerario: Sirti dà il via al primo progetto pilota "Hope" nel carcere di Torino

Torino, 24 giugno 2022, Laura Cioli CEO di Sirti S.p.A., in presenza del Ministro Vittorio Colao, ha partecipato alla conferenza stampa presso la Casa Circondariale ”Lorusso e Cutugno” di Torino organizzata per presentare il ”Programma Lavoro Carcerario”. Lo stesso nasce dalla collaborazione del Ministero della Giustizia e dal Ministero Innovazione Tecnologica e Transizione Digitale, con l’obiettivo di realizzare programmi di formazione per i detenuti in ambito TLC e ICT all’interno delle carceri, creando la concreta possibilità di occupazione con assunzioni su singoli progetti. Nel corso della giornata è stata presentata l’attività del laboratorio di Sirti che mira a formare un primo gruppo di giuntisti in fibra ottica e che rappresenta il progetto pilota di questa ambiziosa iniziativa. Laura Cioli ha commentato: “Il progetto ‘Programma Lavoro Carcerario’ rappresenta un esempio concreto di come temi cruciali per il Paese, come la carenza di manodopera qualificata e la necessaria riabilitazione dei detenuti, possano essere affrontati attraverso strumenti innovativi, grazie alla collaborazione di sistema tra le Istituzioni e le imprese private. Si tratta di un approccio particolarmente in linea con la nostra filosofia del ‘fare’, che rappresenta uno dei capisaldi strategici che contraddistingue il nostro operato da oltre cento anni. Per questo motivo, abbiamo deciso con entusiasmo di aderire al progetto e di esserne parte attiva, nella speranza che possa essere in futuro di ispirazione per un numero sempre maggiore di aziende”. Sirti è un hub di innovazione nel campo dello sviluppo delle infrastrutture di rete e dei servizi digitali e di cybersecurity. Fondata nel 1921, Sirti è il più grande player in Italia nel comparto delle reti e opera nei settori delle Telecomunicazioni, Digital Solutions ed Energia con circa 3.800 dipendenti.

Sirti: realizzato un progetto di IoT per il monitoraggio delle infrastrutture elettriche

Co-creato con Terna un sistema altamente innovativo che consentirà di analizzare i dati in tempo reale e da remoto, anche sulle linee situate in zone impervie e sottoposte a condizioni meteo estreme Sirti – hub di innovazione nel campo dello sviluppo delle infrastrutture di rete e dei servizi digitali e di cybersecurity – annuncia la finalizzazione di un progetto di co-creazione in ambito Internet of Things con Terna, la società che gestisce la rete di trasmissione nazionale in alta e altissima tensione, per il monitoraggio in tempo reale e da remoto delle infrastrutture elettriche. In particolare, è stato creato un sistema IoT – dotato di sensori, moduli di edge computing e di trasmissione dei dati verso una piattaforma centrale – in grado di monitorare le infrastrutture elettriche anche in aree di difficile raggiungimento e sottoposte a condizioni ambientali estreme, caratterizzate dalla presenza di forti venti e basse temperature. Grazie a un lavoro sinergico tra i tecnici di Terna, gli sviluppatori di Sirti Digital Solutions e i professionisti di Sirti Energia, è nato un sistema integrato di misura, raccolta ed elaborazione in real-time dei dati di funzionamento delle linee elettriche ad alta tensione composto dalla combinazione di una serie di elementi tecnologici e operativi. Il sistema complesso è fatto da: una rete di sensori, per misurare i carichi tensionali sulle linee di trasporto di energia elettrica e per rilevare in tempo reale eventuali comportamenti anomali anche sulla stabilità del traliccio; un sistema di edge computing e controllo da remoto, per raccogliere ed elaborare i dati sul campo, attraverso firmware e moduli software ottimizzati per un ambiente di esercizio con molte criticità; un modulo di trasmissione dati, che fa leva su LoRA, garantendo la gestione, il backup, e la trasmissione dati via LTE; una stazione meteo capace di rilevare una vasta gamma di parametri ambientali; una stazione di energia, che garantisce l’alimentazione, anche in condizioni di basso irraggiamento, grazie a pannelli solari e accumulatori. “Il progetto co-creato con Terna è un esempio tangibile di come l’integrazione di soluzioni tecnologiche innovative possa dare un contributo concreto alla protezione e al monitoraggio di infrastrutture strategiche per il Paese dalle quali dipendono servizi essenziali per le comunità. È stato molto stimolante affrontare una sfida che non aveva soluzioni consolidate, ma ha richiesto lavoro di Design Thinking che ci ha permesso di risolvere problemi complessi utilizzando una visione creativa e sostenibile" ha dichiarato Laura Cioli, CEO di Sirti. Sirti S.p.A.Sirti è un hub di innovazione nel campo dello sviluppo delle infrastrutture di rete e dei servizi digitali e di cybersecurity.Fondata nel 1921, opera nei settori delle Telecomunicazioni, Digital Solutions ed Energia con circa 3.800 dipendenti.https://www.sirti.it