Network Transformation: PSTN/ATM decommissioning

CLIENTE: TIM

Progetti di modernizzazione e di trasformazione strutturale di rete

Lo Scenario

L’evoluzione tecnologica, la decrescita dei ricavi da servizi tradizionali, la pressione della concorrenza e la sempre più forte presenza sul mercato degli Over The Top, spingono tutti gli Operatori di Telecomunicazioni  verso un continuo processo di modernizzazione e trasformazione strutturale delle reti (“network transformation”).

Tale evoluzione impone di ripensare le infrastrutture di rete con l’obiettivo di ridurre drasticamente i costi di gestione e rendere più flessibile e veloce l’introduzione di servizi innovativi.

Trasformare una rete in esercizio, specialmente se costituita da più layer e da tante generazioni tecnologiche tra di loro interconnesse, è un’attività molto complessa.

L’esecuzione di tali trasformazioni, specialmente con approcci che partono dai livelli più bassi di rete, implicano un grande impatto sull’operatività e sull’organizzazione territoriale.

La Sfida

Il progetto di Network Decommissioning del Cliente TIM nasce dalla necessità di ridurre i costi derivanti dagli spazi utilizzati e dal consumo energetico con l’obiettivo di razionalizzare e riordinare le Centrali (SdL, SGU). 

Il raggiungimento di tale obiettivo si è articolato secondo due direttrici:

  • PSTN: compattamento utenti legacy RTG ed eventuale migrazione dei servizi PSTN verso piattaforme VoIP con eliminazione di piattaforme obsolete (S12, UT100, AXE)
  • ATM: migrazione e compattamento di TGU DSLAM ATM verso piattaforma IP

La Soluzione

Affrontando i progetti di Network Decommissioning  Sirti ha saputo integrare conoscenze di reti ed apparati di vecchia generazione (“legacy”), competenze su tutti i layer tecnologici e capacità di delivery.

L’esecuzione di tale progetto ha richiesto una profonda conoscenza ed un ottimo controllo delle dinamiche operative del Cliente, arrivando in tal modo a garantire:

  • servizio di progettazione in grado di interagire correttamente con tutte le diverse Banche Dati TIM coinvolte (DatiPlan, Sigra ecc..)
  • definizione di soluzioni impiantistiche innovative per migliorare la velocità di esecuzione della migrazione, minimizzando in tal modo i disservizi sugli utenti finali
  • massicci interventi territoriali in centrale  (con picchi fino a 3000 permute/giorno) 
  • presidio manutentivo delle linee impattate (assurance post compattamento e post migrazione) con SLA sfidanti.

Nel periodo 2015-2020 sono state oggetto di compattamento/migrazione PSTN circa 700 centrali, con circa 2,2 milioni di porte legacy spente.

TECH TOUCH POINTS

  • Network decommissioning
  • Network consolidation
  • IoT monitoring