ARTICOLI

Come adeguare una rete IT alle esigenze del lavoro distribuito. Sirti Digital Solutions & HPE Aruba Networking a supporto di Snam.

30 Aprile 2024

Le reti distribuite garantiscono l’elaborazione e la protezione dei dati nelle sedi periferiche di un’azienda. Articolo pubblicato ''La Repubblica''

.https://www.repubblica.it/tecnologia/native/2024/04/24/news/come_adeguare_una_rete_it_alle_esigenze_del_lavoro_distribuito-422706323/

Più del 65% dei dati aziendali viene generato, condiviso, elaborato senza passare dal data center centrale. Ciò significa che un manager aziendale, un professionista o un dipendente oggi ha tra le mani un dispositivo dotato di potenza di calcolo e intelligenza sufficienti per generate dati, determinare processi e prendere decisioni, quando serve, dove serve.  

L’esempio eccellente di Snam 

Partendo dalla necessità di adeguare la propria infrastruttura IT alle nuove modalità di lavoro, Snam, uno dei principali operatori delle infrastrutture gas in Europa, ha realizzato un ecosistema collaborativo e innovativo, grazie ad HPE Aruba Networking e al system integrator Sirti Digital Solutions, l’azienda tech del Gruppo Sirti .  

Il Gruppo Snam conta in Italia una rete totale di 33mila km di condotte attraverso i quali transita il gas naturale, controllata da personale qualificato in grado di prendere decisioni immediate e gestire dati in autonomia.

"Nelle nostre 105 sedi volevamo e dovevamo garantire l'accesso ai servizi aziendali senza problemi di continuità e accessibilità – racconta Giuseppe Marrocco, Manager Corporate Offices Engineering and Services (COENGS) – DT&IN di Snam -. L’obiettivo era dunque l’allineamento di tutte le sedi di Snam grazie a un modello tecnologico e una strategia adatta a supportare i nuovi servizi corporate con la flessibilità richiesta dalle evoluzioni in atto".    

"Presto – prosegue Marrocco – ci siamo resi conto che sarebbe stato necessario pensare a un nuovo disegno di rete. Una nuova autostrada digitale che, nativamente, fosse in grado di mettere a disposizione degli utenti una connettività wi-fi in grado di seguirli in ogni spostamento lungo un perimetro aziendale sempre più distribuito. Il tutto, mettendo a loro disposizione applicazioni, dati, piattaforme, strumenti in real-time"

A Snam, insomma, servivano agilità, mobilità, connettività always-on ad alte performance e la necessità di monitorare gli accessi e le identità dei dipendenti garantendo il massimo livello di sicurezza già dalla periferia. Attraverso il progetto realizzato da Sirti Digital Solutions su soluzioni HPE Aruba Networking, è stata realizzata un’apposita Software Defined LAN, tecnologia che ha l’obiettivo di rendere elastico il funzionamento di una rete, in modo da supportare la gestione dinamica del traffico di dati.  

I vantaggi concreti 

"Con un approccio basato sulla co-creation e su un confronto costante tra le parti - spiega Luca Rubaga, Managing Director di Sirti Digital Solutions -, Sirti Digital Solutions ha integrato sulla rete preesistente la tecnologia HPE Aruba Networking secondo il nuovo paradigma SD-LAN. Grazie all'utilizzo della piattaforma, l'esercizio dell'intera rete on premise è ora automatizzato e garantito con un livello di sicurezza nativo, capace di assicurare un miglior controllo su tutta l'infrastruttura". 

In definitiva, grazie all’aggiornamento eseguito, Snam può contare su una rete adeguata agli standard attuali e ha migliorato il livello di servizio e la performance della rete stessa.  

Leggi anche

Il futuro: XaaS ed Edge Computing

Articolo:''Si può tornare indietro dal cloud? Ecco che cosa ne pensano i CIO italiani'' - CIO Italia - giornalista Patrizia Licata Milano, 8 aprile 2024 – Il futuro: XaaS ed edge computing “In futuro andremo sempre più verso una combinazione di scelte tecnologiche”, conferma Giovanni Sannino, Head of Operations IT &Services di Sirti Digital Solutions. “Già oggi vediamo le aziende spostarsi verso opzioni distinte a seconda dei carichi di lavoro e della criticità delle operazioni. I CIO impiegheranno, quando possibile, dispositivi sull’edge che, grazie a microchip sempre più piccoli, veloci e con grandi capacità di calcolo, permettono l’elaborazione sul posto e in tempo reale, tenendo i dati in casa, mentre per altre operazioni saranno combinati il cloud e l’on-prem”. Un’azienda manifatturiera, per esempio, che ha sensori IoT che generano e inviano tanti dati ambientali – temperatura, umidità, consumo di energia, e via discorrendo – ha convenienza a elaborare le informazioni all’edge, dove l’evoluzione dei microchip già permette di incorporare applicazioni di analytics e machine learning; poi passerà su cloud o on-prem solo le informazioni che serve centralizzare o che hanno necessità generali di elaborazione e storage. “Questo nell’industria è un trend già in atto”, afferma Sannino, “perché permette di mantenere l’efficacia sulla linea di produzione, ma con macchine locali, senza software su cloud e infrastrutture pesanti che costano di più e non consentono la stessa velocità nel controllo di qualità e nelle azioni correttive”. Scopri di più https://www.cio.com/article/2085834/si-puo-tornare-indietro-dal-cloud-ecco-che-cosa-ne-pensano-i-cio-italiani.htmlSirti Digital Solutions S.pA., è l' azienda Tech del Gruppo Sirti che abilita la digital transformation​attraverso i servizi di networking, sw & system integration, cybersecurity, IoT, Cloud, Technological Plants & Cyber Security. 1700 certificazioni rilasciate dai più importanti player di tecnologia a livello mondiale. L’azienda dispone di​ un Digital Lab dedicato allo sviluppo e realizzazione, in logica di co-creation con Vendor, Clienti e start up, di​ nuove soluzioni digitali.

Una visione integrata della rete, con sicurezza "by design"

Un approccio olistico, che consideri anche la sicurezza, è necessario per gestire sistemi digitali sempre più complessi. Il punto di vista di Sirti Digital Solutions. Come devono essere concepite e progettate, oggi, le reti IT per rispondere alla crescente complessità e frammentazione tecnologica e alle sfide della sicurezza? Il punto di vista di Luca Rubaga, Managing Director di Sirti Digital Solutions. L'articolo pubblicato su Technopolis magazine "La crescente complessità dei sistemi digitali, spesso dotati di applicazioni basate su intelligenza artificiale o machine learning, in contesti cloud/edge computing e con requisiti di sicurezza “by design”, rende necessario approcciare il disegno della componente network adottando una “visione integrata”. Vale a dire un approccio olistico, per il quale tutti gli elementi del sistema risultino integrati per formare un’unica entità, rispettando prestazioni e Kpi e garantendo la gestione automatizzata. Seguendo tale approccio, il sistema si configura come un insieme di dispositivi fisici, digitali e applicazioni che dialogano tra loro attraverso la rete, scambiandosi input e rispondendo con output adeguati alle esigenze dell’utente. Il network, pertanto, diventa capace di lavorare autonomamente riducendo al minimo l’intervento operativo umano che potrà essere dedicato, invece, all’aspetto strategico e decisionale.La definizione di un sistema integrato richiede, naturalmente, l’intervento di competenze specifiche per progettarlo, installarlo, integrarlo e manutenerlo. Per questo motivo, le imprese si rivolgono a un system integrator capace di modulare le connessioni tra i device e gli applicativi del sistema con un approccio end-to-end. Adottando una visione integrata della rete, Sirti Digital Solutions ha sfruttato negli anni la propria esperienza di integratore di sistemi per realizzare (in co-creazione con i propri clienti, partner tecnologici) le soluzioni IoT, data center e cybersecurity del business di riferimento. In ambito IoT, ad esempio, l’azienda si occupa della progettazione e implementazione di sistemi di monitoraggio sia statico sia dinamico, fornendo, contestualmente, software di interrogazione della sensoristica, di acquisizione e di archiviazione dei dati, installandoli e manutenendoli.Per essere efficaci, sistemi così complessi hanno bisogno di data center capaci di elaborare i dati e comunicare con tutte le componenti del sistema per facilitare il processo decisionale. Sirti Digital Solutions è sempre più chiamata a sviluppare progetti di network design al fianco dei propri clienti, per definire la struttura di rete e implementare le connessioni tra tutti i device e le applicazioni, gestendone anche la manutenzione.Al contempo, tali operazioni necessitano una particolare attenzione alla sicurezza del network. Attenendosi alla visione integrata di rete Sirti Digital Solutions ha sempre scelto un approccio “security by design”, per disegnare soluzioni su misura alle esigenze delle aziende, sfruttando il machine learning per sviluppare modelli di Behaviour Analysis. È chiaro quindi che un sistema integrato permette di ottimizzare tempo e risorse, verificare anomalie e risolverle in autonomia con il risultato di rendere l’esperienza dell’utente più agevole e sicura. Ciò dimostra quanto una visione integrata della rete sia centrale per l’efficientamento dei servizi, ormai fondamentali alla vita quotidiana delle persone, che fanno parte di una nuova era digitale in continua evoluzione.Noi di Sirti Digital Solutions conosciamo le complessità di questo scenario tecnologico. Nel nostro lavoro di supporto alle aziende e alla società cerchiamo di massimizzare i vantaggi della transizione tecnologica, affiancandole nelle sfide che la stessa presenta. A tal proposito realizziamo progetti complessi in modalità end-to-end, dalla progettazione alla manutenzione predittiva, con un design iniziale by security. La nostra ampia value proposition ci consente di rispondere alle esigenze del settore pubblico e privato nella trasformazione in atto valorizzando gli investimenti in una logica di sostenibilità, uniformemente agli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile"https://www.technopolismagazine.it/in-evidenza/una-visione-integrata-della-rete-con-sicurezza-by-design.aspx